Change, that’s wassup

dicembre 24, 2008

Forse qualcosa ora cambierà davvero.

Questo video ha già provocato grande buzz in rete, ma credo sia doveroso postarlo per l’ennesima volta e vederlo ancora per il significato profondo che ha.

Secondo episodio(se così lo si può definire)del simpatico spot della celeberrima birra Bud, il tema centrale otto anni dopo è il cambiamento e non, per fortuna, solo una birra. Gli stessi attori del primo spot vengono riproposti in una scenetta ironica e di denuncia. Da starsene in panciolle sul divano sorseggiando birra, i protagonisti si ritrovano scomodi su sedioline pieghevoli alla ricerca di un lavoro, di una casa, vedendo svanire i propri risparmi. Purtroppo, per quanto gonfiata, la situazione è esattamente quella descritta. E poi la fine: cambiamento, ecco cosa succede!

A mio modesto parere credo sia uno splendido esempio di comunicazione sociale e di sensibilizzazione.

Speriamo che anche in Italia presto possano arrivare esempi come questi(e magari anche politici come lui).


Guerrilla

dicembre 2, 2008

Svariate sono le forme di comunicazione con le quali entriamo ogni giorno a contatto. Queste, però, raramente ci stupiscono e poche possono essere considerate laterali.
Oggi siamo venuti a contatto con una forma di comunicazione davvero particolare: “guerrilla”.
Ovviamente non facciamo riferimento alla guerriglia militare o pseudo-tale. Parliamo di “marketing da guerrilla”.
Termine non nuovo alle nostre orecchie, ma oggi ci ha colpiti più del solito. Durante il quotidiano ozio nelle ore destinate al pranzo, chiacchierando con un amico e navigando un po’, ci siamo imbattuti in due splendidi link (ninjamarketing.it, bloguerrilla.it ) che ci hanno portato là dove la comunicazione è stranamente laterale.

I dogmi di questo innovativo modo di comunicare con la gente sono semplici, e rispecchiano molto la nostra identità e i nostri obbiettivi: delle forme di comunicazione non convenzionali, volte a stupire, fatte per proporre a tutti qualcosa di anomalo che si distacchi dai soliti banali mezzi.

Non cercare di persuadere, ma diverti e stimola la conversazione.” una delle leggi della filosofia ninjamarketing e l’emblema di ciò che vorremmo fosse la comunicazione: uno stimolo alla crescita e al dialogo per lo sviluppo di nuove idee e pensieri, perchè a questo serve comunicare!

É entusiasmante immaginare un evento di guerrilla, provare a crearne uno, anche solo per far qualcosa di diverso un pomeriggio, tentare di coinvolgere altre persone partendo dall’orizzontalità del concetto e dal presupposto di divertirsi (magari riuscendo a stupire anche chi non ti aspetteresti mai). Promuovere un messaggio significativo per mezzo di un non-significativo-mezzo. Stranamente.