stranamente COMUNICAZIONE

novembre 25, 2008

Che sia verbale o no, che sia scritta su carta o su blog, che sia al telefono o in videoconferenza, con lui\lei o con loro, impegnata o banale, la COMUNICAZIONE è parte integrante e fondamentale della nostra esistenza.
“stranamente” si propone di affrontare questo tema talmente ampio da potersi perdere al suo interno, talmente interessante da non dormirci magari la notte(esagerando!!!) e talmente attuale che ridonda sempre più nelle nostre orecchie.

Comunicare non è così facile come sembra. Sono molteplici i motivi che giustificano quest’ ultima affermazione: la tendenza al non saper ascoltare (fondamentale componente), i messaggi deformati da una disinformazione che si allarga a macchia d’olio, i canali utilizzati alle volte troppo poco completi e freddi…
stranamente” nasce esattamente da qui. Si schiera contro la NON-COMUNICAZIONE e contro coloro che ne alimentano la diffusione.

Da ciò che abbiamo imparato la comunicazione è uno scambio di messaggi tra emittente e ricevente; codici e canali rendono il messaggio completo e comprensibile.
stranamente”, con una visione più sentimentale della comunicazione, preferisce concepirla come uno scambio di informazioni finalizzate alla crescita dei vari individui o istituzioni o ancora organizzazioni. Piace pensarla come qualcosa di orizzontale (sullo stesso piano) piuttosto che verticale (dall’alto al basso) e perché no magari “laterale”, alternativa e creativa!

jdkb9gm4e8